Sia che siate dei veri appassionati, sia che siate al primo assaggio, dovete sapere che i germogli dell’Azienda Agricola “Sempreverde”, in cassetta questa settimana, sono un concentrato di proprietà nutritive ideale per un’alimentazione sana.
Oggi i germogli stanno prendendo piede nelle cucine dei più grandi chef e sono un must della decorazione per piatti gourmet. Al di là del loro aspetto coreografico, dovuto ai diversi colori delle numerose varietà, quello che vogliamo farvi apprezzare, è soprattutto il loro valore nutritivo e la storia di Danila che ha trasformato un prodotto di nicchia in una vera e propria attività imprenditoriale che vanta una fitta rete di negozi distributori a Milano, Brescia e Bergamo. Qualcuno di voi avrà già conosciuto i suoi germogli nella visita alle aziende biologiche di quest’estate a giugno, in ogni caso val davvero la pena approfondirne la conoscenza.

sempreverde-biogermogli-cortobio

Come nasce l’idea di Sempreverde?

Sempreverde Biogermogli è una piccola azienda agricola nata nel 2011 a Marone (BS), dalla passione di Danila per il cibo biologico, l’attenzione all’alimentazione sana e l’autoproduzione. Non dobbiamo immaginarci un campo coltivato a germogli, bensì, come molti di voi sapranno, i germogli sono una coltura fuori terra che può essere fatta in un laboratorio. Danila ama chiamare “germoglieria” i locali in cui lavora: in origine erano una vecchia macelleria di paese, e oggi offrono spazio, ironicamente, alla coltivazione e al confezionamento di un prodotto del tutto vegano. Il nome della sua attività, nasce poi dal soprannome con il quale la chiamava la nonna: “Sempreverde”, perché simbolo portatore di novità e voglia di cambiare.

Che tipo di coltivazione è?

L’obiettivo è, sin dall’inizio, quello di coltivare con metodo biologico, dando la priorità all’aspetto nutrizionale piuttosto che a quello puramente estetico. I biogermogli sono il risultato di un sapiente lavoro artigianale, molta ricerca e sperimentazione, che hanno permesso di arrivare a produrre una decina di varietà di germogli che possono essere confezionati freschi per essere mangiati con insalate e come contorno, oppure essiccati come condimentisotto forma di snack o ancora, sott’olio.
I germogli freschi possono essere confezionati in forma “pura”, come ad esempio l’Alfa Alfa (Erba Medica), la Senape, il Finocchio, il Ravanello rosa e il Porro; oppure in forma miscelata per ottenere una combinazione di nutrienti e di sapori ben calibrata: Mix AntiossidanteMix DepurativoMix SempreverdeMix DisintossicanteMix Legumi.
biogermogli-varieta-snack-freschi-sottolio

Come cucinarli?

insalata-con-bio-germogliIdeali mangiati crudi, con le insalate, accompagnati alla frutta o con i formaggi e il pesce. In aggiunta a piadine, panini o tartine daranno un tocco di sapore e di freschezza. Oppure ancora come condimento di riso, pasta, quinoa o cous cous. Gli amanti della cucina, ma anche coloro che prediligono piatti veloci e semplici troveranno nei germogli un modo di mangiare sano, naturale e, perché no, anche innovativo. Le ricette sul sito sempreverde biogermogli, vi illumineranno con numerose idee d’uso in cucina.

Le proprietà nutritive

Per approfondire le proprietà nutritive di tutte le varietà di germogli, vi invitiamo a visitare il sito di sempreverde biogermogli alla pagina prodotti, dove scoprirete quali numerosi benefici può portare questo alimento che si può definire un “cibo del futuro” per la sua versatilità d’uso, la facilità di coltivazione e le proprietà salutari. Sali minerali, vitamine, flavonoidi, fibre, proteine vegetali, amminoacidi essenziali e oligoelementi, questi e molti altri nutrienti, sono contenuti in un piccolo seme appena germogliato prima che diventi pianta, davvero un miracolo della natura!