L’autunno è arrivato e porta con sé una nuova varietà di frutti e verdure che maturano in questa stagione.

Quali sono i prodotti che potremo portare sulla vostra tavola in questi mesi?

zucche-autunnocavolo-nero-autunnocachi-castagne

L’autunno è il periodo giusto per gustare delle ottime zucche, da cucinare secondo la vostra fantasia o seguendo le nostre ricette. Tra gli ortaggi abbondano le verdure a foglia, dove oltre a quelle più classiche troviamo particolarità come le cime di rapa, il broccolo fiolaro e il cavolo nero.

Ma possiamo aspettarci anche ottimi frutti come le giuggiole, i cachi, le castagne, i fichi d’india (dal sud Italia) oltre alla numerose varietà di mele e ai primi agrumi. Pubblicheremo a breve delle nuove ricette autunnali per cucinare anche quegli ortaggi che talvolta può capitare di non conoscere o non sapere come cucinare.

Il servizio Cortobio ha scelto di distribuire frutta e verdura stagionale proveniente da aziende agricole biologiche preferibilmente locali. Produrre frutta e verdura di stagione, significa seguire e rispettare il ritmo della natura, senza pesare sulla capacità generativa della terra e dell’ambiente.

 

Scegliere prodotti biologici di stagione, per alimentarsi in modo sano e naturale.

Le motivazioni sono sia di carattere ambientale, sia di tipo salutare, ma è anche una questione di gusto e di prezzo. Ecco perché è vantaggioso…

  • Frutta e verdura, raccolte senza forzare la crescita della pianta si dice, secondo alcune teorie, contengano ancora più sostanze nutritive oltre che migliori caratteristiche organolettiche.
  • Spesso il supermercato propone ampie varietà di prodotti e possiamo avere a disposizione primizie e frutti fuori stagione tutto l’anno, ma a quale prezzo? Innanzitutto noteremo che il costo è molto più alto, il prezzo del prodotto nasconde coltivazioni intensive, costi di trasporto per reperirlo da paesi extracomunitari e a questo si aggiunge ciò che non vediamo, cioè la quantità di sostanze chimiche e di conservanti che sono stati utilizzati.
  • Utilizzare prodotti biologici certificati, garantisce un rispetto delle regole previste sul non utilizzo di prodotti chimici di sintesi in tutte le fasi della coltivazione (dal seme al piatto) e sull’utilizzo di pratiche più rispettose della fertilità naturale del terreno. La certificazione assicura quindi un minor impatto sugli ecosistemi e una maggiore garanzia per la salute del consumatore che non trova negli ortaggi residui di prodotti chimichi dannosi, oltre a beneficiare di un ambiente meno inquinato (aria-acqua-suolo).

 

Seguendo il ritmo della natura

Scegliere prodotti biologici di stagione e a km 0, significa anche essere condizionati dalle situazioni metereologiche dove è soprattutto la natura a fare il suo corso.

L’anomala primavera e l’inizio estate di quest’anno ad esempio, hanno sicuramente influenzato le produzioni agricole locali, che hanno visto un raccolto ridotto rispetto ad altri anni. Il maltempo ha colpito in particolare alcuni tipi di coltivazioni influenzando la capacità di fornire le nostre cassette di frutta e verdura biologica con un assortimento sempre variegato e costante nel peso, oltre che in condizioni “estetiche” non sempre ottimali.melanzane-forme-strane

Talvolta può capitare di trovate frutta e verdura che non ha una forma perfetta, ma è comunque buona; non eliminarla, come fanno invece nella grande distribuzione, significa limitare lo spreco di cibo e dare valore al lavoro del piccolo produttore.

In condizioni climatiche non ottimali, per garantire il nostro servizio, abbiamo dovuto ampliare il nostro bacino di approvvigionamento rivolgendoci ad aziende agricole del centro-sud Italia, dove il clima invece è più mite.

Se avete notato dei piccoli cambiamenti nelle cassette consegnate nei mesi scorsi, provate a ripercorrere la vita di ogni singolo prodotto prima di giungere sulla vostra tavola, sono i frutti di una terra che quotidianamente è accarezzata dal vento, bagnata dall’acqua e dalle piogge, illuminata dal sole, amata e curata dalle mani esperte dell’uomo che la fa fruttare in modo naturale e pulito, senza cercare di forzare i ritmi della natura.

 

Scopri il calendario della frutta e verdura di stagione