Noci

noci bioNome Scientifico: Juglans regia

Famiglia: Juglandaceae

 

Le nostre noci sono coltivate in…
Francia con metodo biologico (a seconda del periodo, disponibili anche come cassette monoprodotto)
 

 

 

stagionalita

 

naturale-biologicoCuriosità e coltivazione biologica

Le nostre noci generalmente provengono dall’Italia, ma in caso di difficoltà a reperire il prodotto, ci rivolgiamo a produttori biologici francesi, la Francia è infatti una nazione specializzata nella coltivazione del noce.

Il noce è una albero che fa parte delle Juglandacee, una famiglia di piante legnose, il cui frutto contiene un seme, la noce, che troviamo sulle nostre tavole soprattutto nel periodo invernale. Di provenienza asiatica e, in particolare, dalle pendici dell’Himalaya, è stato introdotto in Europa fin dall’antichità. La sua coltivazione è diffusa in Italia soprattutto nella regione Campania, che si distingue nella sua produzione per la famosa Noce di Sorrento. Il noce è un albero vigoroso e robusto, ma soffre in particolare della formazione dei cosiddetti ristagni idrici, non è adatto a terreni quindi pesanti e sciolti. Teme eccessi di calore o di gelo e quindi sbalzi di temperatura possono comprometterne la produzione, predilige quindi un ambiente dal clima mite.
 

sano-salutare

Fanno bene perché…

…sono tra i superalimenti per il forte potere antiossidante e anticolesterolo. Questo seme nutriente, contiene acidi grassi insaturi (acido alfa-linoleico), minerali, ma soprattutto potassio, ferro e magnesio, oltre ad alcune vitamine. Viene indicata anche in caso di anemia, perché il suo contenuto di vitamina E svolge un’azione antiossidante per il sangue. Contiene inoltre arginino, un amminoacido che ha un’azione benefica sulle arterie, mantenendole flessibili. Riduce lo stress ossidativi e contrasta l’invecchiamento cutaneo ed è anche indicata per chi studia o fa intensa attività sportiva.
 

ecologico-eco-cucina

Suggerimenti di eco-cucina…antisprechi!

Conservate al riparo da fonti di calore, possono durare anche per diversi mesi.
Potete consumarlo come snack, oppure usarlo come ingrediente per dolci o per primi piatti invernali.
 
ricette-cortobio
 

La ricetta Facile:

 
Risotto al sedano, noci e brie

Risotto al sedano, noci e brie

Ingredienti:
160 gr di riso per risotti, 100 gr di sedano (il cuore del sedano, foglie comprese), 12 noci sgusciate, 1 litro di brodo vegetale, 1/2 cipolla dorata, 20 gr di formaggio grattugiato, 25/30 gr di brie, olio evo, sale, pepe nero

Preparazione:
Prendete il cuore del sedano (le coste più centrali), comprese le foglie: tagliatene metà a piccoli pezzi e mettetelo da parte, il resto sbollentatelo in acqua salata per 3 minuti. Scolatelo e frullatelo con 3 cucchiai d’olio, le noci e il grana.
In una padella mettete un goccio d’olio e la cipolla precedentemente pulita e tritata: lasciatela imbiondire per qualche istante, poi aggiungete il riso e mescolate bene. Dopo un minuto iniziate ad aggiungere il brodo caldo un mestolo per volta, lasciandolo assorbire completamente.
A metà cottura unite il sedano che avevate tagliato precedentemente a pezzetti, salate e pepate. Quando il riso è pronto, mantecate a fuoco spento con il trito di sedano, noci e grana e il brie.

 

Torna all'inizio