Zucca

zucca-scheda-prodotto

Nome Scientifico: Cucurbita spp.
Famiglia: Cucurbitacee

Le nostre zucche sono coltivate da:
“Armonia Verde” Pozzolengo
“Fiorenzo Bonatti” Desenzano del Garda
“La Venzaga” Lonato del Garda



stagionalità-zucca

Esistono numerose varietà di zucca, diverse per forma, colore, dimensione e utilizzo.

Diffusa in Europa dopo la scoperta dell’America, ma conosciuta già prima in civiltà antiche come egizi e greci veniva utilizzata soprattutto come recipiente o ciotola una volta svuotata.

Le aree del bresciano-mantovano sono molto vocate per la produzione di zucche e tra le varietà più pregiate ricordiamo Delica, Violina, Piacentina, Cappello di Prete (in foto) e Red Curie.

naturale-biologico

Biologico VS convenzionale

Coltivare una zucca biologica non comporta delle grosse difficoltà aggiunte e l’unico trattamente che può essere necessario è l’utilizzo di zolfo contro l’oidio (una malattia fungina). Il non utilizzo di concimi chimici ricchi di azoto comporta tuttavia una più ridotta produzione e il non utilizzo di diserbanti chimici necessità un forte lavoro di manodopera in campo per pulire dalle erbe infestanti.

sano-salutare

Fa bene perché…

Ricco di vitamine A e C, sali minerali (calcio e sodio), è un’ottima fonte di beta-carotene e vitamina E, entrambi antiossidanti. E’ anche una discreta fonte di zinco. Ha inoltre molte proprietà diuretiche e rinfrescanti. Povero di zuccheri e calorie (fornisce 26 kcalorie ogni 100 gr, poco più che l’indivia o la lattuga), è ideale per chi ha il diabete o è iperteso.

ecologico-eco-cucina

Suggerimenti di eco-cucina…antisprechi!

Potete cuocere i semi in forno a 180° fino a che risulteranno dorati e consumarli come snack spezza fame, conservandoli per alcuni giorni in un contenitore ermetico. Ma potete mangiarli anche crudi, avendo cura di scegliere i semi più integri e corposi. Si possono usare interi, tritati o macinati e aggiungono una nota croccante a insalate, pasta, salse e ortaggi.

I semi di zucca essiccati sono molto nutrienti ed energetici. Sono un’eccellente fonte di ferro e fosforo e sono ricchi di potassio, magnesio e zinco.
Si può poi mangiare anche la buccia di quasi tutti i tipi di zucca, purché non sia troppo spessa e coriacea. Cuocendola al forno o facendola bollire in acqua, la buccia diventa tenera e può essere protagonista dei vostri piatti insieme alla polpa.


La ricetta veloce: Zucca al forno vegan

Lavate la zucca, affettatela a fette spesse circa 2 cm, eliminate semi e filamenti e disponetele in una teglia da forno. Cospargete con sale, olio evo, rosmarino/salvia e pepe a piacere e infornate a 200° per circa 25/30 minuti, fino a che sarà morbida. E’ la base per numerose ricette.


Primi

Risotto con radicchio rosso e zucca mantovana

Lasagne alla zucca e porri

Crespelle alla zucca


Torte Salate

Torta salata con zucca, patate e olive vegan


Contorni

Zucca al pomodoro vegan

Torna all'inizio