I dolcetti di avocado

 In NEWS SU CORTOBIO, RICETTE E PRODOTTI BIOLOGICI

 Usare l’avocado in un dolce? Certo!

Vogliamo suggerirvi un modo alternativo per consumare l’avocado, sfruttando la sua naturale morbidezza e burrosità. Questi dolcetti sono molto semplici, ma soprattutto ci sono piaciuti perché sono davvero amici della salute e senza zuccheri raffinati, contengono solo la buona dolcezza della frutta.

L’importante è utilizzare un avocado maturo e per capirlo vi basterà sfiorare il picciolo, se rimarrà ben saldo al frutto allora attendiamo ancora qualche giorno, magari tenendolo fuori dal frigorifero e a contatto con le mele.

L’avocado ha un sapore delicato, ma al tempo stesso particolare, in questa ricetta abbiamo scelto di abbinarlo al cocco e all’aroma del limone, vi piacerà, ne siamo sicuri!

ECCO LA RICETTA!

Vi daremo due varianti per questi dolcetti, una da cuocere e l’altra da mangiare subito, una versione cosiddetta crudista, da provare!

Individuate il vostro avocado maturo, o un paio se piccoli, considerate un peso di circa 120/130 gr di polpa.

Ecco gli altri ingredienti:

  • 5 albicocche disidratate (o datteri o uvette)
  • 40 gr di mandorle
  • scorza di mezzo limone cortobio
  • 50 gr di cocco
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Per la versione crudista vi fermerete qui, aggiungendo ulteriore cocco per rendere l’impasto modellabile e non colloso. Se invece vorrete realizzare dei biscottini morbidi da cuocere in forno, allora aggiungerete anche:

  • 1 cucchiaio colmo di fecola di patate o amido di mais
  • 40 gr di farina di riso o altra farina a piacimento
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento:

Frullate le mandorle con le albicocche o l’altro frutto che avrete scelto come dolcificante (datteri o uvette) insieme alla scorza del limone, ottenendo una granella morbida e profumatissima, alla quale aggiungeremo la polpa dell’avocado, il cocco, il succo di limone e le farine se li farete nella versione da cuocere. Frullate tutto insieme creando un impasto morbido ma non colloso, a questo proposito aggiungete più cocco per asciugare l’impasto. Dovrà essere modellabile con le mani.

Se avrete scelto i bon bon crudisti non vi rimarrà che fare delle palline da far rotolare sul cocco e servire, potete consumarli in un paio di giorni, tenendoli in frigorifero.

Se invece vorrete realizzare dei biscottini, create le vostre formine e adagiate su placca del forno con carta forno, e cuocete per circa 10/15 minuti a 160°C.

Post recenti

Leave a Comment