Involtini di cavolo cappuccio

 In RICETTE E PRODOTTI BIOLOGICI

Il cavolo cappuccio come non l’avevamo mai cucinato prima!

 

Ecco la nostra nuova ricetta che vi farà apprezzare questo ortaggio così benefico, ma spesso poco amato o utilizzato sempre e solo nelle solite ricette di zuppe, o verdure stufate. Ora con queste semplici mosse e pochi ingredienti realizzerete un piatto originale e davvero gustoso, da provare!
Incredibile come le sue foglie si possano modellare come una sfoglia per poter creare un piatto originale e anche pratico, sì perché bastano pochi passaggi e un piccolo trucco per utilizzare con fantasia tutte le foglie. 
Per prima cosa bisogna cercare di sfogliare il cavolo cappuccio senza rompere le foglie, operazione che potrebbe risultare difficile, proprio perché le foglie del cavolo cappuccio sono così compatte che si rischierebbe di romperle. Ma ecco il trucco:
tagliare la base e mettere tutto il cavolo a bollire in acqua non salata per pochi minuti. Scolatelo, facendo ben attenzione a non scottarvi e vedrete che le foglie, si staccheranno in tutta la loro magnifica forma, intere e perfette, e anche di un bel verde brillante. Da un cavolo di medie dimensioni, potrete ottenere circa 6/8 foglie grandi, perfette per avvolgere il ripieno, ma decidete voi se crearne anche di più piccoli. Se dopo una prima sfogliatura le foglie dovessero risultare difficili da staccare, basterà immergere nuovamente il cappuccio restante in acqua bollente e ripetere l’operazione.
Le dosi della ricetta sono per realizzare 6 involtini grandi.
Ora vediamo tutto quello che ci serve per realizzare la ricetta.
Ingredienti e procedimento
    • 1 cavolo cappuccio di medie dimensioni
    • 1 cipollotto fresco 
    • 2 carote
    • salvia e rosmarino
    • 100 gr di un macinato a vostra scelta (soia o carne)
    • 100 ml di vino bianco o rosato
    • olio extravergine di oliva
    • sale qb

Tritate il cipollotto e le carote, fate un bel soffritto. Nel frattempo eseguite le operazioni di bollitura del cavolo cappuccio e una volta sfogliate le foglie necessarie, le lascerete raffreddare. Del restante cavolo cappuccio tagliatene una metà a striscioline sottili, e unitele al soffritto, insieme al macinato. Fate insaporire qualche istante e sfumate con il vino. Ultimate la cottura per altri 15 minuti aggiustando di sale e pepe. Quando il vostro ripieno sarà ben asciutto, iniziate a creare i rotolini. Ora decidete come ultimare l cottura, se in un sugo di pomodoro, al vapore per renderli morbidi e delicati, o se passarli in forno o in padella.

Questa ricetta ci è piaciuta perché è semplice e con ingredienti di facile reperimento, inoltre è una buona alternativa al glutine per chi soffre di intolleranza o anche per chi è a dieta. Provatela e fateci sapere come vi è sembrata! Alla prossima ricetta!

Post recenti

Leave a Comment