Novità in cassetta: il cavolo navone

 In NEWS SU CORTOBIO, VARIE

Stupore misto a sgomento dinnanzi alla novità della settimana, eccolo qua in tutta la sua “bellezza”!

navone

Beh sì, è vero, diciamo che proprio bellissimo non è, potremmo dire che è un tipo, uno che comunque di sicuro non passa inosservato, soprattutto se ve lo ritrovate per casa dopo aver ritirato la cassetta di Cortobio. Specifichiamo subito che non è un sedano rapa liscio, o una rapa bianca un po’ ingiallita e troppo cresciuta, ma è…il cavolo navone!

Ma niente panico ora sveliamo subito che questo è un ortaggio davvero raro e preziosissimo.

Arriva dal Lago di Garda, da uno dei nostri produttori più famosi, Gheorghe di Orti del Lago, che di tipicità se ne intende.

Innanzitutto, se non lo volete consumare subito, ma lo tenete al fresco e al buio, potete anche pensarci più avanti, perché il cavolo navone, questo il suo nome, si conserverà perfettamente per mesi.

E proprio a proposito del suo nome, non sappiamo bene perché si dica navone, ma sappiamo benissimo che si tratta di un mezzo cavolo, incrociato con una rapa, e in effetti il suo aspetto ci indica decisamente le sue origini rapose.

Il suo sapore è decisamente insolito, ma vi conquisterà, con un carattere di fondo tra il cavolo e la rapa, con una leggera nota amarognola, ma per nulla fastidiosa e adatta anche ai palati meno amanti dei gusti amari, e con qualche punta di piccante, del resto uno dei suoi fratellini è il ravanello, non dimentichiamocelo.

Ed ecco quello che tutti volevate sentirvi dire: è il prezioso alleato delle diete perché ha pochissime calorie! E allora ci sta già più simpatico, vero? Possiamo consumarlo in molti modi:

    • crudo, tagliato a striscioline in una bella insalata capricciosa, al posto del sedano rapa ad esempio
    • o a liste in un pinzimonio fantasioso
    • in un risotto, addolcendolo con parmigiano o lievito alimentare in scaglie
    • bollito e condito con salse o semplicemente con olio e limone
    • al forno con un insieme di altre verdure come porro, rapa rossa e patate con aromi campagnoli sarà un ottimo contorno

e oggi vi diamo una super ricetta, apprezzatissima durante uno dei nostri corsi di cucina naturale con Potere ai Fornelli: gnocchi di cavolo navone!

In questa ricetta abbiamo usato anche della batata, ma voi potete liberamente scegliere se usarne, oppure sostituire con patata o procedere con 100% cavolo navone! Il risultato sarà comunque molto apprezzato da tutti i vostri commensali.

Ecco la ricetta:

Ingredienti

  • 400 gr di cavolo navone
  • 130 gr di batata rossa o patata normale
  • 100 gr di farina 0
  • 40 gr di farina di riso
  • Sale olio noce moscata pepe qb
  • timo
  • lievito alimentare in scaglie 1 cucchiaio o parmigiano

Sbucciare il cavolo navone, è sufficiente usare un comune pela patate

img_6995

 

Cuocere le verdure a cubetti, meglio se a vapore, una volta cotte, bene morbide, passarle in un mixer a immersione e aggiungere gli altri ingredienti.

img_7009

 

Impastare bene, far riposare e poi formare gli gnocchi direttamente in pentola, con due cucchiaini o con sac a poche.

gnocchi

Condire con olio d’oliva extra vergine, lievito o gomasio, aromi a scelta come salvia e rosmarino o timo.

Post recenti